PDA

Visualizza Versione Completa : Pan di Francesco Dimitri



sally0780
20-09-08, 19:54
Voglio parlarvi di un libro propostomi da Zzub, che ho avuto modo di leggere capitolo per capitolo a m di E-book.
Il libro in questione Pan di Francesco Dimitri.
Riguardo Peter Pan di solito si fa riferimento pi al cartone animato Disney che al libro originale. Nel romanzo di Barrie, sia Peter Pan che i suoi amici Bambini Perduti non sono quei semplici richiami alla fanciullezza che di solito ci si immagina. Al contrario, sono figure inquietanti e a volte perfino brutali, che non esitano a combattere e uccidere. Peter Pan egoista al punto da dimenticare perfino chi siano Wendy e i suoi fratelli, durante il primo volo sullIsola. Barrie aveva una visione ambivalente della fanciullezza, divisa tra nostalgia e timore. I Bambini Perduti sono perduti in pi di un senso: la loro morale non quella degli adulti. Sono degli anarchici spontanei. Ed questo a renderli pericolosi.
Il "Pan" di Francesco Dimitri non la solita riscrittura di un libro celebre, ed tuttaltro che un libro per bambini.

La storia comincia a Roma, in una fase di stallo nelle vite dei quattro personaggi.

Michele, Giovanni e Angela sono fratelli: loro padre, Stefano Cavaterra, era un importante psichiatra, prima che lAlzheimer lo colpisse.

Giovanni si laurea in antropologia. Ha un obiettivo: dimostrare che James Barrie, lautore di Peter Pan, si ispirato alla prima grande leggenda urbana, quella dellIsolachenonc. Il suo professore lo osteggia, il mondo universitario in genere troppo chiuso per dargli retta. Lunica a sostenerlo Luisa, la sua ragazza. Cerca di tener desta la passione di Giovanni per i suoi studi: non vuole che lui diventi uno tra tanti.

Angela, la Meravigliosa Wendy, una giovane prestigiatrice senza un soldo. orgogliosa e testarda, sa di essere brava, ma per tirare a campare fa la commessa in un negozio di trucchi magici. Il suo agente la considera soltanto una bella ragazza, una tra tante, e non capisce che per lei la Meraviglia prima di tutto una scelta di vita, e la magia da palcoscenico unarte vera e propria. difficile non scendere a compromessi, quando devi arrivare a fine mese

Giada una spazzina, una tra tante. Dopo la morte dei suoi genitori si trovata senza un soldo ed stata costretta a rimboccarsi le maniche. Ha lasciato luniversit e si messa a lavorare, e nel tempo libero continua a leggere tutto quello che le passa per le mani. molto amica di Angela e gioca di ruolo con lei ogni settimana. Il suo lavoro la porta in giro per le strade di Roma, di giorno, di notte, sempre. E lei ha capito che c qualcosa, per le strade, che un tempo non cera.

Michele ha sedici anni e un padre malato di Alzheimer. La vita della sua famiglia stata distrutta dalla malattia. Michele fatica a venirci a patti. Ha due grandi passioni: girare per le strade di Roma e leggere fumetti. innamorato perso di Greta, sua amica, che non d segno di interessarsi a lui. solo un ragazzo, uno tra tanti ma sa osservare, e questo potrebbe metterlo nei guai.

Giovanni si sta arrendendo alle logiche accademiche.
Angela sta perdendo fiducia in se stessa.
Giada sembra aver trovato un equilibrio, ma sente che la sua vita non completa, ed spaventata da quello che vede nelle strade.
Michele non pi sicuro di voler bene ai suoi genitori, al padre malato, alla madre sotto pressione, e non riesce a farsi amare da Greta.
Poco a poco nella loro vita si fanno largo le prime stranezze. Perch Stefano Cavaterra, il padre di Michele, Giovanni e Angela, si fissato con un lampione? Cosa turba Giovanni? E com possibile che, durante uno spettacolo, dal cilindro di Angela esca fuori un coniglio che lei non ha mai messo dentro?

Gradualmente si inizia a capire.
Pan, signore dArcadia, il dio dellabbandono, del caldo pomeridiano e della festa, sta tornando nella Roma di oggi. Il suo ritorno assume una forma simile a quella del romanzo di Barrie. Ma perch? E perch Peter Pan torna a Roma e non a Londra? Oltre a lui, torna anche Capitan Uncino. Se Peter Pan il dio Pan, allora Uncino chi ?

La scontro tra Bambini Perduti e pirati, tra Pan e Uncino, violentissimo e insanguina le strade di Roma. In mezzo si trovano i nostri amici. Se vogliono arrivare vivi alla fine della storia dovranno trovare la risposta a queste ed altre domande.

Francesco Dimitri uno scrittore esperto di magia, antropologia, e cultura contemporanea.Si laureato in Scienze della Comunicazione sta per conseguire un PhD in Inghilterra sui giochi di ruolo.
Prima di Pan, ha scritto due romanzi inediti (uno dei quali, Alice Steampunk, sempre nel suo cuore), quattro saggi su comunismo, magia, case stregate, neopaganesimo e cattiveria, e un romanzo con toni horror, "La ragazza dei miei sogni". Vive a cavallo tra Roma e Londra. Considera lettura e scrittura delle porte daccesso verso altre forme di realt. Crede fermamente che tutto quello che viene immaginato sia reale, e viceversa, ed per questo che guarda male chi non ha neanche un po di paura del buio.

Sinceramente, nonostante sia scritto molto bene, non mi piaciuto. Ma non perch sia un libro scadente, quanto pi perch non un genere di libro di mio gardimento.

Tuttavia mi ha fatto piacere avere l'opportunit di leggerlo in quanto bene andare anche oltre i propri gusti